Omicron spinge Piazza Affari in rosso

Piazza Affari chiude positiva, Enel top performer

Avvio si settimana a due velocità per il listino di Piazza Affari: dopo una prima parte positiva, l’intonazione della borsa di Milano è vistosamente peggiorata a causa degli aggiornamenti sulla diffusione della variante Omicron, che potrebbe far ripiombare il Vecchio continente nell’incubo lockdown.

Al termine della prima seduta della settimana delle banche centrali, mercoledì ad aprire le danze ci penserà nientepopodimeno che la Federal Reserve, il
Ftse Mib
si è fermato a 26.551,02 punti, -0,64% rispetto al dato precedente. Poco mosso invece lo spread, stabile a 130 punti base.Dopo una seduta partita in rally, le azioni Telecom Italia hanno terminato di poco sotto la parità (-0,2%): gli acquisti della prima parte sono riconducibili all’indiscrezione secondo cui KKR potrebbe presentare un’offerta anche se il Cda di TIM dovesse rigettare la richiesta di due diligence.Inversione di marcia anche per l’accoppia UniCredit-Intesa Sanpaolo (-0,65 e -0,47 per cento) mentre Banco BPM ha chiuso in aumento di mezzo punto percentuale tondo. In rosso Eni (-1,52%) e Saipem (-1,18%) dopo l’indebolimento del greggio (-0,25% a 74,97$/barile per il future sul Brent), ed Enel, scesa dell’1,29%.Tra le utilities, meno 0,59% di Italgas dopo la notizia della tragedia nella città di Ravanusa mentre Generali, su cui Fitch ha alzato il giudizio sulla solidità finanziaria, ha segnato un -0,08%. (in collaborazione con money.it).


Source link

Omicron spinge Piazza Affari in rosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
error: Content is protected !!